Vai al contenuto

Aree naturali

La Puglia ospita una grande varietà di paesaggi vegetali, in relazione alla sua particolare conformazione morfologica, ma è altresì una delle regioni italiane più povere di vegetazione forestale a causa della secolare utilizzazione agricola del territorio, tanto da risultare la regione con il più basso indice di boscosità. Nella Provincia di Lecce la situazione si aggrava maggiormente, considerando che solo il 3% dei boschi pugliesi ricade in essa.

Nel territorio comunale di Tricase abbiamo una limitata presenza di territorio boscato ma di alto valore naturalistico, per la sua biodiversità, e paesaggistico. Le formazioni boschive presenti ospitano al loro interno ben tre diverse specie di querce caratteristiche del paesaggio salentino in generale e di Tricase in particolare: il Leccio, la Coccifera e la Vallonea.

I boschi di Leccio sono residui di boschi molto più grandi che nell’antichità si estendevano in tutto il Salento; attualmente sono confinati tra i terreni agricoli con un’estensione ridotta. La Quercia Coccifera in alcuni luoghi crea lembi boscati “puri” assumendo un carattere arborescente. La Quercia Vallonea, essenza rarissima, è presente nel territorio isolata con esemplari monumentali o riunita in piccoli nuclei associati alle altre querce succitate.

Degne di nota sono anche le formazioni vegetali a macchia mediterranea che occasionalmente si associano al Leccio ma più frequentemente alla Coccifera che qui assume portamento arbustivo.

Sulla costa, infine, vi è la presenza di rimboschimenti a conifere (pini di Aleppo e mediterranei), purtroppo percorsi più volte dagli incendi.

La varietà dei boschi insieme alla loro valenza naturalistica ha spinto le autorità prima a istituire ben cinque Siti d’Importanza Comunitaria (SIC), tra cui “Bosco Guarini” (IT9150001) e il “Boschetto delle Vallonee” (IT9150005), e poi a costituire il “Parco Naturale Regionale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase” (L.R. n. 30 del 26/10/2006). Solo un SIC è esterno all’area parco ed è denominato “Bosco Macchia di Ponente” (IT 9150010) (vedi TAV. N. 03. Estratto PPTR. Sistema delle tutele. Componenti botanico vegetazionali e delle aree protette).

TAV. N. 03. Estratto PPTR. Sistema delle tutele. Componenti botanico vegetazionali e delle aree protette
TAV. N. 03. Estratto PPTR. Sistema delle tutele. Componenti botanico vegetazionali e delle aree protette

Torna a Territorio

Accessibilità